GRAZIE, DAL PROF. CASSINIS

GRAZIE, DAL PROF. CASSINIS

Si sa, i professori universitari, i ricercatori, gli uomini di cultura in genere, ricevono spesso gratuitamente volumi e pubblicazioni.
E’ più sono importanti, più è grande la stima di cui godono, più sono le pubblicazioni che ricevono.

Non deve pertanto stranire il pezzo che presento oggi.
Si tratta di una cartolina, apparentemente banale, inviata da Milano, per città, il 12 marzo 1954.
Destinatario: il “Giornale della libreria”.

Il “Giornale della libreria” nasce nel 1888 per (come si legge dal sito web) informare, ascoltare e sostenere i professionisti dell’editoria. «Oggi siamo un network di canali informativi per chi i libri li pensa, li pubblica, li scrive, li distribuisce, li traduce, li vende, li comunica, li illustra, li stampa e li confeziona. Un network fatto di carta e di schermi, con una grande attenzione al mercato e al cambiamento. E un occhio fisso sulle esigenze e i comportamenti del lettore.»

Girando la cartolina scopriamo anche chi la spedisce.
Attraverso un testo prestampato, il Prof. G. Cassinis ringrazia per la pubblicazione ricevuta, il numero 4 della rivista di cui sopra.
Ma questo prof. Cassinis così tante riviste riceveva da crearsi addirittura una cartolina preconfezionata di ringraziamenti?
Ebbene sì…

Il mittente altri non è che il Professor Gino Cassinis la cui biografia sarebbe troppo lunga da riportare. Trovo più semplice, per chi voglia approfondire la figura di Cassinis, rimandare alla pagina biografica sulla Treccani:
https://www.treccani.it/enciclopedia/gino-cassinis_(Dizionario-Biografico)

Qui basti sapere che Cassinis (1885-1964) fu un ingegnere che si distinse in particolare per i suoi studi in fotogrammetria (suo il metodo di triangolazione aerea), eseguì svariate campagne gravimetriche, e (soprattutto) è quel Cassinis che legò il suo cognome alla cosiddetta “formula Cassinis”, un calcolo che consente di stabilire l’espressione teorica della gravità sull’ellissoide di riferimento.
Insegnò al Politecnico di Milano, ne fu preside di facoltà, e infine anche Rettore.

Fu Presidente della Società Internazionale di Fotogrammetria, Presidente della Commissione Geodetica Italiana, Vicepresidente dell’Associazione Geodetica Internazionale, Presidente dell’Accademia dei Lincei, ha rappresentato l’Italia nel Comitato Internazionale di pesi e misure.

Cassinis fu attivo anche in campo politico. Prima consigliere comunale nelle fila del PSDI, divenne anche Sindaco di Milano dal 1961 al 1964.
Non a caso, la città di Milano gli ha dedicato l’omonimo parco nei pressi della stazione di Rogoredo, e il Politecnico di Milano l’Edificio 3 della Città degli Studi.

Giusto per capire di chi stiamo parlando…
Adesso forse sembrerà meno strano che un personaggio del genere si fosse fatto approntare dal Centro Stampa del Politecnico delle apposite cartoline per rispondere velocemente a tutte le pubblicazioni che riceveva.

Mi rimane solo un dubbio.
Sarà stato lui a scrivere i ringraziamenti, o qualcuno in sua vece?

Riproduzione riservata.

I commenti sono chiusi

©2018-2021 Sfizi.Di.Posta - Riproduzione riservata - Tutti i diritti riservati | Privacy | Copyright | WordPress Theme: Chilly