UNA SCROFETTA DI CIRCA 30 KG…

UNA SCROFETTA DI CIRCA 30 KG…

Siamo nel 1923. Il signor Idelfonso Stanga, Cavaliere del Lavoro (come “discretamente” annotato nel frontespizio della cartolina che mostro oggi), residente a Crotta d’Adda (Cremona), scrive a un egregio signore di Gazzo (Padova).
Generalmente, per posta si spediscono dei documenti, degli oggetti, una volta anche dei soldi, al limite dei generi alimentari. Cosa invece offriva di spedire il Cavalier Stanga? Nientepopodimenoche… un maiale!

Possiamo offrirvi una scrofetta Old Spot di circa 3 mesi peso Kg. 30.= circa al prezzo di L 1000.= (mille) più imballaggio“.

Ammetto l’ignoranza, e con molta titubanza ho cercato su Google “Scrofa Old Spot”. Non avrei mai immaginato che dietro l’allevamento del maiale ci fosse tutto un mondo!!
E vengo quindi a scoprire che la Old Spot è una razza pezzata inglese molto ricercata e rara.
Riporto quanto ho trovato online.

La razza ha origine nella valle del Severn, a Gloucester. È questa una regione di sidro e formaggio, cosa che spiega il perché l’Old Spot fosse chiamato “maiale da frutteto” (veniva spesso trovato in frutteti di pere da sidro). Un’antica leggenda vuole che le macchie siano ferite causate dalla caduta dei frutti.
Presenta orecchie dirette in avanti ed in basso. Di taglia media, con naso leggermente appiattito, ha reni ampie e una linea piena. Ha grandi macchie nere irregolari su pelle bianca, zampe dritte e possenti, manto setoso. La razza è nota per il suo temperamento pacifico così come per la sua natura resistente e tenace. Generalmente è allevata per la carne, e in particolare per il bacon. La carne di Old Spot è ben venata di grasso bianco perlaceo. Presenza di almeno 14 capezzoli sani e ben disposti.
La razza è stata sviluppata in risposta alle condizioni di allevamento del XIX secolo. I contadini in quegli anni avevano bisogno di un animale forte che crescesse con un’alimentazione variabile. L’Old Spot ne fu il risultato. Secondo la documentazione, “Old” ha sempre fatto parte del nome. È la più antica razza pura pezzata nel mondo e il primo riferimento alla razza Gloucester è avvenuto nel 1850. Questa razza era però striata, suggerendo che l’Old Spot moderno sia il frutto di un incrocio. Probabilmente l’incrocio avvenne con il Berkshire o un’altra razza di colore scuro. La società per la razza, costituitasi nel 1913, lo rese il più vecchio maiale a macchie col pedigree mai registrato.
Negli anni trenta del Novecento, le persone iniziarono a fare il bacon in casa. Questo fatto segnò l’inizio del declino dell’Old Spot, nonostante producesse bacon di prima qualità. A causa della sua lentezza di crescita, l’Old Spot fu messo da parte. Per di più la domanda iniziò a dirigersi verso razze dalle carni più magre, cosa che fece crollare il numero di esemplari di questa razza. Le cose iniziarono a migliorare soltanto negli anni Settanta, per motivo del crescente interesse verso le razze rare e grazie anche al lavoro del Fondo per le Razze Rare. La razza è tuttavia ancora in una situazione precaria.
Gli ultimi dati parlano di 1446 esemplari in tutta l’Inghilterra. È presente nella lista del fondo per la sopravvivenza delle razze rare.
(Fonte: http://www.agraria.org/suini/gloucesteroldspot.htm)

Incredibile!
Riproduzione riservata.

Sfizi.di.Posta

I commenti sono chiusi