PRIMI ANNI DI RIFORMA AGRARIA IN SICILIA…

PRIMI ANNI DI RIFORMA AGRARIA IN SICILIA…

Sulla Rivista di Storia dell’Agricoltura edita dall’Accademia dei Georgofili di Firenze, Anno LVII, N.1, Giugno 2017, pp.81-107, è comparso un corposo articolo di Alfio Grasso dal titolo ”Sull’Istituto Vittorio Emanuele III per il bonificamento della Sicilia: primo ente pubblico agricolo costituito nell’Isola”, cui rimando per tutti gli approfondimenti del caso:
http://rsa.storiaagricoltura.it/pdfsito/144_6.pdf

Il Regio Decreto Legislativo n.2110 del 19 novembre 1925 con cui tale istituto venne creato poneva come compito principale del nuovo Ente quello di “promuovere, assistere ed integrare in Sicilia, ai fini del bonificamento, con particolare riguardo alle trasformazioni fondiarie, l’attività di privati, singoli e associati, condizionandola con quella dello Stato“.

L’Istituto Vittorio Emanuele III per il bonificamento della Sicilia veniva poi assorbito dall’Ente di Colonizzazione del Latifondo Siciliano, così come previsto dalla Legge n.1 del 2 gennaio 1940 con cui venne costituito quest’ultimo.

La storia della Riforma Agraria in Sicilia è argomento lungo e complesso, che esula da questo post. Ne ho però voluto parlare perchè mi è capitata per le mani la cartolina che vi mostro, datata 1935 e indirizzata all’Ill.mo Comm. Dott. Guido Mangano, il primo direttore dell’Istituto sotto la presidenza dell’ing. Luigi Manfredonia.

Riproduzione riservata.

Sfizi.di.Posta

I commenti sono chiusi