NIENTE FAVORITISMI AL RACCOMANDATO DEL DIRETTORE!

NIENTE FAVORITISMI AL RACCOMANDATO DEL DIRETTORE!

L’Osservatorio Vesuviano è un’istituzione scientifica tra le più importanti al mondo nel settore della vulcanologia e della sismica. Basti pensare che venne inaugurato nel 1845 e che da lì passarono personaggi come Alexander von Humboldt, Macedonio Melloni, Luigi Palmieri, Giuseppe Mercalli, Raffaele Vittorio Matteucci, Frank Perret, Giuseppe Imbò: il gotha della vulcanologia per decenni.

Tra questi, anche Alessandro Malladra. Riporto la sintetica biografia che ne fa la Treccani:
Vulcanologo italiano (Torino 1865 – Roma 1944); prof. di scienze naturali nel collegio Mellerio-Rosmini di Domodossola, dal 1910 lavorò nell’Osservatorio vesuviano di cui fu a lungo direttore (incaricato dal 1914, effettivo dal 1927 al 1935). Autore di importanti scritti geologici e soprattutto vulcanologici (tra i quali particolarmente notevole ”Il Vesuvio dal 1906 al 1920”, 1926), diresse gli ”Annali dell’Osservatorio vesuviano” e il ”Bulletin volcanologique”. Gli fu dedicato il minerale malladrite.

Tra la documentazione relativa all’Osservatorio vesuviano in mio possesso ho tirato fuori la lettera che vi mostro oggi. Si tratta di una banalissima lettera indirizzata al Professor Malladra e datata 1916. Sin qui, niente di particolarmente strano. Ma è il contenuto che ci fa drizzare le antenne.

Si tratta della risposta del Comando della Legione di Napoli dei Carabinieri Reali che risponde al Professore in merito a un Carabiniere che, evidentemente, il Prof. Malladra avrebbe voluto di stanza presso l’Osservatorio. Ma il suddetto milite era stato già destinato alla stazione di Santa Maria Capua Vetere. Se la lettera fosse giunta due giorni prima! Mannaggia!!

Tuttavia, si assicura che ”anche S.Maria CV. non dista molto da questa città ed è un’ottima residenza sotto tutti i punti di vista e dove il suo raccomandato si troverà certamente contento”.

Riproduzione riservata.

Sfizi.di.Posta

I commenti sono chiusi