TIMBRA LA CARNE COME CARTA!

TIMBRA LA CARNE COME CARTA!

E’ sicuramente un messaggio che fa inorridire. Ma cent’anni fa non era soltanto normalissimo, ma anzi era una florida attività. Ma andiamo con ordine.

Partiamo da una fattura commerciale del 1960 relativa alla vendita a un allevatore di Modica Alta (Ragusa) di piastrine e bottoni auricolari, quelle che oggi si chiamano marche auricolari. In tal modo, si punzonava il bestiame, per marchiarlo. 958 Lire in marche da bollo apposte sulla fattura assolvono la tassa I.G.E. del 3.30%.

Il fornitore di questi articoli era l’Istituto Zooterapico Nazionale noto, tuttavia, per uno specifico articolo, l’inchiostro incancellabile “Zoo”. Con questo inchiostro si marchiavano in modo indelebile le carni del bestiame, vivo o già macellato. E di questo ne fa giustamente pubblicità sulla busta che conteneva la fattura. Fa certamente un po’ impressione la frase che accompagna la pubblicità: “Timbra la carne come carta. Un colpo… ed ecco il marchio netto, preciso, asciutto“.

Di questo inchiostro troviamo traccia già nel 1904 in una pubblica dichiarazione del Comune di Milano, Direzione del Pubblico Macello, attestante l’utilizzo, con generale soddisfazione, dell’inchiostro Zoo per la bollatura delle carni. Si specifica inoltre che ”questo preparato è innocuo e indelebile e specialmente notevole per la proprietà d’essiccare prontamente”.

L’inchiostro Zoo lo ritroviamo poi in un atto del Registro dei Marchi. Alle ore 11:50 del 24 febbraio 1938 l’Istituto Zooterapico Nazionale deposita richiesta di trascrizione di Marchio per l’inchiostro Zoo. Richiesta accettata e registrata con numero di attestato 57113.
E ciò, inoltre, in ottemperanza anche a quanto prescritto dalla Legge n.1458 del 26 settembre 1930 inerente la disciplina delle carni macellate.

Si confezionava in latte stagnate da 1 e da 1/2 litro nei colori rosso, nero, viola, blu e verde. La ditta forniva anche i relativi timbri in ottone.

Riproduzione riservata.

I commenti sono chiusi

©2018-2021 Sfizi.Di.Posta - Riproduzione riservata - Tutti i diritti riservati | Privacy | Copyright | WordPress Theme: Chilly